SHARE FESTIVAL

Piemonte Share Festival è un evento annuale, che si tiene a Torino, dedicato all’arte e alla cultura contemporanea connotata dalla dimensione globale e interconnessa da internet e dai nuovi media. Share Festival è stato fondato nel 2005 da Simona Lodi, che ricopre il ruolo di direttore artistico e da Chiara Garibaldi, che sovrintende la direzione generale, organizzato dall’Associazione Culturale The Sharing.

Dal 2007 il Festival lancia il concorso Share Prize dedicato a grandi installazioni artistiche. Di anno in anno un tema principale, che dà il titolo alla rassegna, guida l’intera manifestazione con mostre, rassegne video, conferenze di approfondimento, simposi, workshop, performance.

Un po’ di storia: dalla prima storica edizione ad oggi.

Fin dalla prima edizione dal titolo Wave nel 2005 Share Festival ha iniziato ad interrogarsi su quale impatto la globalizzazione e le tecnologie innovative hanno avuto sull’arte e sulla società contemporanea. Il tema guida era il flusso culturale che si genera attraverso l’utilizzo di Internet originando nuove ondate di sperimentazioni nell’arte, nella cultura e nella comunicazione.

L’edizione del 2006, realizzata in occasione della XX Olimpiade Invernale Torino 2006 si è svolta durante i Giochi Paralimpici. Il tema è stato il superamento del limite, Limite Valicabile. Trasmissione a distanza, realtà virtuale, ambienti intelligenti, l’open source, la questione copyright/copyleft, sono contesti tecnologici e giuridici progettati per il superamento della dimensione spazio temporale, il superamento della fisicità, il superamento dei vincoli del corpo, il superamento del digital divide.

Nel 2007, anno in cui viene anche istituito Share Pr ize, un premio internazionale dedicato a grandi installazioni d’arte, il tema affrontato è stato Digital Affinity/Communities Now: un modo di essere e di vivere, un progetto collettivo unisce milioni di persone, i cui legami sono ispirati da un’affinità culturale, ideologica e politica.

Per Share Festival 2008, anno in cui Torino festeggia la prima World Design Capital, è stato invitato lo scrittore di fantascienza e giornalista Br uce Ster ling come curatore ospite. Il tema di questa edizione è stato ManufacTURINg.

Argomento trasversale dell’edizione 2009 di Share Festival è stato Market F orces. Il mercato è diventato il terreno di scontro privilegiato per qualsiasi idea o prodotto dove le problematiche riferite al caos e al valore, al significato e alla casualità, alla politica e all’economia si scontrano.

Un’edizione di particolare successo è stata la 6° dedicata all’errore Smart Mistakes 2010 , L’errore ha una potenza creativa unica perché rappresenta sempre l’emergere di un problema. Indica una questione che necessita attenzione e questa attenzione suscita controversie, le controversie generano soluzioni e innovazione.

Il 7° anno Piemonte Share Festival 2011, come sempre diretto da Simona Lodi e Chiara Garibaldi, è dedicato al controverso rapporto poetico e politico delle pratiche contemporanee. Il titolo volutamente pop dell’edizione, Cops & Robbers, definisce ancora una volta l’approccio dissacrante e provocatorio del più importante festival italiano dedicato al digitale, al suo rapporto e alla sua influenza in campo artistico e culturale.

Guardie e ladri, colpevoli e innocenti, legalitari e sovversivi, rispettosi e rivoluzionari. L’impressione è che ci sia sempre qualcuno che ruba qualcosa, e qualcun altro che insegue, ma oggi i buoni sono spesso dalla parte sbagliata.
E’ una linea sottile quella che divide la legalità dall’illegalità nel campo della libertà di parola, nella fuga di notizie, nell’attivismo, nel copyleft, nell’appropriazionismo e nell’interventismo.